Gli haiku sono echi

Batto le mani
e con l'eco affiora l'alba
luna d'estate (M.Basho)

Lo Zen non crede nelle parole eppure lo zen le usa.

Un haiku è una dicotomia che mostra una realtà fatta di parole.

Visualizzare porta ad un po’ comprensione, come in un dipinto fatto di suoni, ma questo non basta, perchè un haiku deve essere anche compreso .

Basho è circondato dalle montagne e si riflette in uno specchio, nella sua non mente.

Nel silenzio, la luna estiva sovrasta le montagne, l’alba è molto vicina e lui batte le mani, così che i monti risuonano di echi.

Secondo Basho, un poeta è un meditatore, perchè continuerà a cercare in profondità dentro di sé, senza perdere il contatto con il mondo esterno.

In tutto il suo vuoto, il poeta rispecchia il mondo esterno e i suoi haiku altro non sono che echi che emergono dalla sua mente e che poi risuonano nel mondo.