dal Lab: 5 tanka sulla musica

Sandro Santroni
Notte profonda
un violino singhiozza
Solitudine
Improvviso irrompe
il ritmo del silenzio
Daniela Misso
stendo i panni –
la maladie d'amour
di Michel Sardou
la musica si appende
tra un calzino e mutanda
Margherita Petriccione
Subdolamente
l’ acufene sommerge
“La vie en rose” …
Ogni canto alla fine
è soltanto rumore
Vincenzo Adamo
Sulla tastiera
il profumo di una rosa-
musica di Bach
le pietre mute ascoltano
l'inverno di Vivaldi
Gabriella De Masi
Mattina scialba
Che noia questi studi
sulla chitarra
Inaspettato un merlo
risponde in controcanto

La musica può essere un semplice riempitivo che accompagna quello che stiamo facendo, può invece essere una dimensione in cui immergersi anche totalmente, oppure può essere contemporaneamente dimensione e pratica.

La differenza sta nell’ascolto e nell’osservazione dell’ascolto.

EG
jazz nell'atmosfera
ascolto l'inascoltabile
e l'atmosfera si fa jazz
dallo stero HIFI
il piano di Sellani