Ikkyū Sōjun : 3 poesie zen

1.

Quando, così come sono
le gocce di rugiada si raccolgono 
sulle rosse foglie dell'acero
tu allora contempla quelle perle scarlatte! 

Fare poesia non è accumulare conoscenza, perchè anche se la conoscenza e lo studio aiutano a scrivere meglio, alla fine tutto deve essere trasceso e dimenticato.

2.

Una breve pausa tra qui e là 
tra la via stagnante e la Via che fluisce
Se piove, lascia che piova! 
Se tempesta, lascia che tempesti!

Potrebbe sembrare fatalismo, in realtà è la mente zen.

3.

Una nuvola pazza e libera nel cielo 
follemente spazzata dal vento
selvaggiamente come accade! 
Chissà dove andrà questa nuvola,
ancora dove vuole il vento? 
Il sole sorge dal mare orientale e brilla sulla terra.

Come dico spesso, libertà è zen e non c’è zen senza libertà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.