haiku: relazione tra spazio e mente

Spesso, per chi scrive haiku, la relazione che si crea tra lo spazio e la mente è improvvisa ed inaspettata, mentre a volte è voluta, come avviene durante una meditazione dinamica.

In ogni caso, questa relazione è sempre mediata dai sensi, che rimangono i primi recettori della realtà.

A volte, può essere l’olfatto

Biscotti nel forno
Il profumo di zenzero
Non riempie solo lo spazio     (EG)

A volte la cinestesia

giunchiglie –
un senso di torpore 
in tutto il corpo       (Margherita Petriccione)

A volte possono essere più sensi

aghi di pino-
il profumo del mare
camminando        (Angiola Inglese)

salsedine –
l’alito del vento
tra i capelli           (Rosa Maria Di Salvatore)

La pioggia scorre 
con il vento obliqua 
senza contorni
sorseggio un tè cinese
ascoltando Anat Cohen         (Pasquale Asprea)

Comunque sia, nella poesia haiku, la relazione fra spazio e mente è sempre  “uno stato da cogliere inconsciamente“, come ha correttamente sottolineato Pasquale Asprea nel Lab, un’opportunità da cogliere e che si può poi consciamente concretizzare in parole e versi.

Essere aperti ai sensi, porta alla percezione dello spazio e per i cervelli più aperti, ovvero allenati alla vacuità, porta alla percezione della propria stessa mente.

Mentre durante tutto questo processo, la verbalizzazione, ovvero la scrittura dello haiku è la chiave per far emergere dall’inconscio l’esperienza diretta, trasformandola quindi in haiku consapevole.

1 commento su “haiku: relazione tra spazio e mente”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.