La stesura di un haiku: carta e matita

Se volete scrivere haiku, vi consiglio vivamente, di portate sempre con voi un taccuino ed una matita, per catturare senza ritardi ed in piena consapevolezza i vostri momenti haiku.
Scrivere su carta, aumenterà la vostra concentrazione, in quanto è un’attività manuale, che, al contrario di una tastiera, richiede continuità del gesto ed attenzione visiva.
E’ fondamentale che scriviate di getto, senza pensare, ne ricercare i termini più appropriati e men che meno alle tecniche di composizione.
Non pensate alla sillabazione, ne agli altri aspetti formali.
L’ideale sarebbe che scriveste il vostro haiku in forma definitiva, già sulla carta, di getto, in prima stesura, senza ripensamenti , ne correzioni.
Lasciate che l’inconscio si concretizzi liberamente in parole e compaia naturalmente in forma di scrittura sul vostro foglio bianco.

Come raccomanda Basho: non permetete che nemmeno un respiro si frapponga tra il vostro momento vissuto e la sua scrittura.

In questo modo trasformerete la vostra esperienza haiku, in un solo e completo atto meditativo.

OSSERVAZIONE= più haiku scriverete in forma definitiva, ovvero senza che sentiate l’esigenza di dover fare delle revisioni, e più starete progredendo sulla Via della parola..

1 commento su “La stesura di un haiku: carta e matita”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.